Le tossine

le tossine

Il termine tossina deriva dal greco toxikon e vuol dire letteralmente veleno. Le tossine sono particolari sostanze o metaboliti prodotte da un microrganismo in grado di danneggiare l’ospite. Possono essere suddivise in due grandi categorie:

 

ESOTOSSINE: queste sono proteine solubili, termolabili che vengono liberate dal microrganismo nell’ambiente durante la fase di crescita. Queste a loro volta vengono classificate in neurotossine, citotossine o enterotossine in base al loro meccanismo d’azione. A questo gruppo appartengono ad esempio la tossina del Clostridium botulinum, di Vibrio colera e di Shigella dysenteriae.

 

ENDOTOSSINE: queste sono lipopolisaccaridi presenti sulla membrana esterna della parete cellulare della maggior parte dei batteri Gram-negativi. I microrganismi rilasciano la tossina solo durante la lisi e sono tossiche solo ad elevate quantità.

 

Anche le muffe sono pericolose per la salute per la presenza di micotossine in quanto possono causare gravi intossicazioni in animali da allevamento che vengono nutriti con mangimi inquinati. Fortunatamente nei Paesi occidentali le micotossine umane sono rare, ma le casistiche aumentano sensibilmente nei Paesi sottosviluppati a causa delle precarie condizioni igieniche.

Le tossine sono naturalmente presenti nel nostro organismo e sono tutte quelle sostanze nocive per il nostro corpo che derivano dagli alimenti o che si producono nei processi digestivi. Molti pensano che sia necessario depurare il corpo solo quando si manifestano gravi disturbi. In realtà il mantenimento di un corpo sano e disintossicato è di vitale importanza proprio per evitare l’accumulo di tossine che portano inevitabilmente all’insorgenza di malattie. Quando le tossine introdotte anche con un’alimentazione inadeguata, scorretta o eccessiva diventano maggiori di quelle espulse, queste sostanze di depositano nei tessuti e liberano radicali liberi che portano ad uno stress ossidativo. Questa condizione è sicuramente la più pericolosa per il nostro organismo. In generale, i consigli per eliminare le tossine in modo naturale   sono: evitare gli eccessi, scegliere carboidrati complessi e non raffinati possibilmente biologici.

Mangiare molta verdura e frutta evitando quegli alimenti a cui siete intolleranti. Evitare l’acqua delle bottiglie  che non è molto controllata e porta con se inquinanti di vario tipo meglio l’acqua della rete idrica trattata e depurata ma corrente eventualmente dinamizzata all’uscita del rubinetto. Ci si può inoltre aiutare con la fitoterapia utilizzando  associazioni di piante disintossicanti almeno ad ogni cambio di stagione. Un’ora al giorno di attività impegnativa  come nuoto o camminare aiuta il drenaggio linfatico e quindi l’eliminazione delle tossine che ristagnano nei tessuti connettivi.

Insomma svegliatevi, siate attenti e coscienti e starete senz’altro meglio.

ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER