Le proprietà dell’aglio

La proprietà dell'aglio

L’aglio è una pianta coltivata bulbosa, della famiglia delle Amaryllidaceae (sottofamiglia Allioideae).[1]

Viene usato primariamente come condimento ma vanta anche molte applicazioni terapeutica e proprietà magiche attribuitegli dalle tradizioni popolari.

La coltivazione dell’aglio è molto diffusa in tutto il mondo ma le sue origini sono asiatiche [2] attualmente il maggior produttore è la Cina, anticamente era noto anche in Egitto dove veniva fornito agli schiavi per mantenerli in buona salute meritandosi anche la presenza in alcune raffigurazioni pittoriche. L’usanza di intrecciare le teste di aglio per la conservazione prende origine dalla necessità di rendere gli spicchi poco accessibili al loro principale parassita e cioè le larve delle mosche Chortophila brassicae o Hylenia antiqua che proliferano nei bulbi facendoli marcire. [3]

L’aroma intenso che lo caratterizza dipende dalla presenza di imposti solforati tra cui l’alliina ed i suoi derivati, come l’allicina ed il disolfuro di diallile. [4] L’aglio, contiene anche tre proteine (QR-1, QR-2, e QR-3), che possono dare fenomeni di allergia alimentare. [5]

L’olio essenziale viene principalmente eliminato attraverso l’apparato respiratorio, svolgendo attività antisettica e balsamica [6]. Secondo un lavoro dell’università di Liverpool il consumo di aglio avrebbe azione protettiva nei confronti dello sviluppo di patologie cardiovascolari [7].

 

La fitoterapia attribuisce all’aglio molte proprietà curative [8]:

  • Antiipertensivo
  • Antielmintico (gli elminti sono una classe di vermi che possono parassitare l’intestino)
  • Antiossidante ad opera di molti composti, come i vari solfuri, il selenio e le vitamine dei gruppi B e C
  • Contro raffreddore e influenza
  • Antitumorale (in vitro) ad opera di ajoene e disolfuri [9] [10].
    Per ovviare almeno in parte al disagio del conseguente “alito pesante” si deve privare l’aglio del piccolo germoglio verde interno facilmente estraibile.

 

1^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society 2009; 161(2): 105–121.
2^ Ensminger, Audrey H. (1994). Foods & nutrition encyclopedia, Volume 1. CRC Press, 1994. ISBN 0-8493-8980-1. p. 750
3^ Aglio
4^ Eric Block: Garlic and Other Alliums: The Lore and the Science Royal Society of Chemistry, Cambridge 2010. ISBN 978-0-85404-190-9
5^ Clement F, Pramod SN, Venkatesh YP. Identity of the immunomodulatory proteins from garlic (Allium sativum) with the major garlic lectins or agglutinins. Int Immunopharmacol. 2010 Mar;10(3):316-24. Epub 2010 Jan 6. PubMed PMD 20004743.
6^ Roberto Suozzi, Dizionario delle Erbe Medicinali, Edizioni Newton, 1995.
7^ L’estratto d’aglio riduce gli attacchi cardiaciin City (quotidiano), 7 novembre 2005, p. 5.
8^ Koch, Lawson, Garlic: the Science and Therapeutic Application of Allium sativum L. and Related Species, Baltimora, Williams & Wilkins, 1996. pp 135-212
9^ Ahmed, N. et al. 2001 Anticancer Research 5: 3519-23.
10^ Fundam Clin Pharmacol. 2007 Jun;21(3):281-9.

ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER