Le funzioni del grasso

le funzioni del grasso

LE FUNZIONI DEL GRASSO

ll tessuto adiposo presente nel nostro organismo svolge funzioni molto importanti, alcune ovvie altre forse meno. Il suo ruolo principale è quello riserva energetica, fa da isolamento termico, conferisce protezione agli organi interni ed al corpo in genere, interviene nel controllo ormonale e nella regolazione del metabolismo cellulare. Il grasso si distribuisce differentemente ed in modo caratteristico nei due sessi plasmando le forme fisiche ed avendo quindi anche una funzione estetica. Quest’ultima funzione spesso non viene considerata per via dell’accezione negativa che la società postmoderna attribuisce all’adipe che normalmente è sempre in eccesso, ma in effetti un corpo privo della giusta quantità di grasso è sicuramente esteticamente migliorabile.

Il grasso corporeo si localizza principalmente in due distretti: quello sottocutaneo e quello viscerale. Il grasso viscerale, maggiore nei maschi, è quello che può dare più problemi di salute ma è anche il primo a ridursi in corso di dimagrimento. Per questo motivo quando la percentuale di grasso viscerale è molto alta c’è bisogno del tempo per smaltirlo per favorire la riduzione di quello sottocutaneo ed ottenere i più desiderati effetti estetici.

Da questa breve analisi delle funzioni del tessuto adiposo si capisce che il grasso non è qualcosa di superfluo ma un tessuto fondamentale per le funzioni vita.

Anche se molte persone non se ne rendono conto la perdita di peso ed il dimagrimento non sono necessariamente collegati. È importante capire che il dimagrimento è un processo che porta alla riduzione del peso corporeo e non viceversa. A seguito di una dieta ipocalorica male impostata, ad esempio, si possono perdere diversi Kg nel primo periodo ma questo peso il più delle volte deriva da una riduzione dei liquidi corporei e delle massa magra e non da una riduzione del grasso in eccesso, inoltre si può incorrere nell’antiestetico problema del vuoto sottocutaneo che pone elevate difficoltà di correzione che spesso non possono prescindere dalla chirurgia estetica.

Da questo punto di vista il metodo Keyum ha il vantaggio di impostare piani alimentari bilanciati perfettamente e tarati sulla visita antropicometrica individuale, l’apporto energetico è regolato con precisione senza scendere sotto il fabbisogno del metabolismo basale e senza dunque incorrere nei più comuni e grossolani errori che possono essere connessi da chi imposta regimi dietetici ipocalorici.

ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER