La cannella

La cannella

La cannella ( Cinnamon zeylanicum ) è una spezia molto antica ed è stata usata per diverse pratiche culturali per secoli . Oltre ai suoi usi culinari ,la cannella ha avuto una crescente popolarità grazie ai suoi benefici per la salute.

Esiste un gran numero di specie di cannella disponibili ma le due specie Cinnamomum aromaticum (Cassia ) e Cinnamomum zeylanicum sono state sottoposte ad approfondite ricerche. Prove disponibili in vitro e in vivo indicano che la cannella può avere molteplici benefici per la salute , soprattutto in relazione all’ abbassamento dei livelli di glucosio e lipidi.
 
Inoltre, il potenziale terapeutico della cannella è determinato dalle sue proprietà antimicrobiche, antimicotiche , antivirali, antiossidanti , antitumorali, di abbassamento della pressione sanguigna, e le proprietà gastro-protettive.
Studi condotti su ratti con diabete indotto mostrano che l’assunzione orale di cannella inibisce in maniera reversibile e competitiva l’ enzima alfa-glucosidasi e migliora l’iperglicemia postprandiale. Il componente attivo cinnamaldeide somministrato a ratti diabetici per 2 mesi migliora significativamente il contenuto di glicogeno muscolare ed epatico, inoltre aumenta l’assorbimento del glucosio attraverso la traslocazione di GLUT-4 nei tessuti periferici. 
La cannella può migliorare la resistenza all’insulina prevenendo e invertendo i danni nella segnalazione dell’insulina nel muscolo scheletrico e nel tessuto adiposo , aumentando l’espressione dei recettori  PPAR-gamma ,dei geni codificanti per adipochine, aumentando i livelli di mRNA di GLUT- 1, nel frattempo diminuendo l’espressione di altri geni codificanti proteine del ​​pathway di segnalazione dell’insulina.
Diversi composti fenolici , come catechina , epicatechina , procianidine B2 , e polimeri fenolici identificati da subfrazioni di estratto acquoso di cannella mostrano significativi effetti inibitori sulla formazione di prodotti finali della glicazione avanzata, suggerendo un potenziale ruolo nella prevenzione delle complicanze del diabete.
 
Tuttavia, non è ancora chiaro quali componenti attivi abbiano la maggiore biodisponibilità nell’uomo.
Anche la pressione sanguigna viene ridotta mediante trattamento con cannella, ma solo in pazienti diabetici.
La cannella mostra un elevato margine di sicurezza, confermato dalla elevata tollerabilità mostrata  negli studi clinici disponibili.

ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER