L’insufficienza Renale Cronica

L’insufficienza Renale Cronica è al sesto posto fra le cause di morte a più rapida crescita.
Ad oggi, il numero di persone affette da patologie renali di vario tipo sono oltre 850 milioni. L’insufficienza Renale Cronica (IRC) è causa di almeno 2,4 milioni di decessi l’anno, l’insufficienza Renale Acuta (IRA), colpisce oltre 13 milioni di persone a livello globale.

Quest’anno la Giornata Mondiale del Rene intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crescente incidenza delle patologie renali e sulla necessità di implementare specifiche misure e strategie di prevenzione: “Salute Renale per Tutti ed Ovunque”.

Per salvaguardare la salute dei nostri reni si incoraggiano gli individui ad intraprendere uno stile di vita sano come un’alimentazione equilibrata, motivando gli stessi all’attività fisica e a perseguire la lotta contro il tabagismo. Questi suggerimenti sono importanti sia per prevenire la nascita di malattie renali sia per rallentarne il decorso.

I reni sono organi a forma di fagiolo e rivestono un ruolo fondamentale nelle vie urinarie, le loro funzioni sono:

  • mantenere l’equilibrio corretto tra acqua e sali minerali (inclusi gli elettroliti) nell’organismo;
  • filtrare ed eliminare i prodotti di scarto derivanti dall’elaborazione del cibo, dei farmaci e delle sostanze nocive (tossine);
  • regolare della pressione arteriosa;
  • secernere ormoni che contribuiscono sia alla produzione di globuli rossi (eritropoietina), sia alla crescita e al mantenimento di uno scheletro sano, grazie alla regolazione dei livelli di calcio e fosforo, minerali fondamentali per la salute ossea. 

Risulta quindi fondamentale non sottovalutare l’aspetto nutrizionale e affidarsi ad uno esperto (Biologo-nutrizionista o Medico-dietologo) per:

  • fornire al proprio organismo un giusto apporto proteico giornaliero, calcolato in maniera specifica in base all’età, al sesso, agli stati fisiologi (gravidanza, allattamento);
  • qualora necessario per incrementare l’apporto proteico nei soggetti sportivi che praticano in particolare una disciplina di tipo anaerobica; 
  • provvedere ad un giusto controllo del CARICO ACIDO RENALE POTENZIALE (PRAL: risultato del bilancio biochimico delle molecole acidificanti e alcalinizzanti presenti in ogni alimento che li compone) sia dei singoli pasti che dell’intera giornata per contribuire in modo significativo al mantenimento della salute;
  • garantire un giusto apporto idrico, applicando una scelta mirata della tipologia di acqua in base alle esigenze del soggetto.
ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Call Now Button