Eicosanoidi

Eicosanoidi

Sono un gruppo di ormoni derivati dagli acidi grassi essenziali a lunga catena. Gli eicosanoidi regolano il sistema cardiovascolare, la coagulazione del sangue, la funzione renale, la risposta immunitaria, l’infiammazione e numerose altre funzioni. Per questo motivo sono conosciuti anche come superormoni. Ogni cellula è in grado di produrli e, a seconda dei quali vengono prodotti, si possono avere dei grandi benefici (eicosanoidi buoni) oppure dei danni (eicosanoidi cattivi). Quelli buoni, ad esempio inibiscono l’aggregazione piastrica mentre quelli cattivi la favoriscono; i primi stimolano la risposta immunitaria mentre i secondi la deprimono.

In linea generale, gli eicosanoidi cattivi derivano dall’acido arachidonico, un acido grasso presente nei grassi animali. Questo  viene prodotto anche a partire dall’acido linoleico (omega-6), contenuto in numerosi oli di semi quali quello di girasole, noce, mais, germe di grano ecc. Che oltre a produrre eicosanoidi “cattivi” ne produce anche di buoni. l’acido linoleico viene convertito in acido arachidonico che  possiede un’azione pro-infiammatoria.

Gli eicosanoidi buoni vengono prodotti anche a partire dagli acidi grassi omega-3, le cui fonti alimentari sono,ad esempio,il pesce,le noci, i semi di lino. Gli acidi grassi essenziali sono molecole che il corpo non è in grado di sintetizzare e quindi devono essere introdotti con la dieta; vengono classificati come omega-6 o omega-3 in base alla posizione del doppio legame nella molecola di acido grasso. Per favorire il giusto equilibrio tra eicosanoidi buoni e cattivi il rapporto tra omega-3 ed omega-6 nella dieta dovrebbe essere almeno di 1:6, a fronte dell’attuale 1:10 (valore tipico dei Paesi occidentali industrializzati).

Per riequilibrare tale rapporto è fondamentale aumentare il consumo di pesce. E’ noto, infatti, che l’assunzione di alte dosi di olio di pesce abbinata ad un migliore controllo dell’insulina può determinare benefici significativi negli individui con problemi cardiovascolari grazie alla modulazione degli eicosanoidi, soprattutto riducendo quelli che causano lo stato infiammatorio.

ADD A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scopri in anteprima le promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER